Un “graffito” intollerabile!

In questi giorni é apparso sul muro di un fabbricato in zona S.Andrea un “graffito” il cui contenuto é nostro parere gravissimo. L’ignoto autore ha scritto “Ballaré = Mafia”.
Al di lá della vergognosa offesa nei confronti del Sindaco, offesa che il Partito Democratico stigmatizza duramente, crediamo che ai cittadini novaresi si imponga qualche riflessione.
“Mafia” non é una parola qualunque. “Mafia” é una parola che  deve ricordare a tutti le centinaia di vittime della criminalità organizzata, le famiglie rovinate, le vite distrutte in tutta Italia. “Mafia” é una parola che evoca corruzione, degrado e morte.
Chiunque usi questa parola, riferendola per di più al sindaco della città, sta insultando tutti i novaresi.
Non sappiamo chi sia l’autore dell’insulto, e non ci bastano la vernice rossa e il simbolo della falce e martello per attribuirlo a qualcuno. Sappiamo che chiunque sia il responsabile deve essere considerato dai Novaresi un corpo estraneo: la violenza verbale, così come i vandalismi e gli insulti, non appartengono alla storia politica civile e rispettosa di questa città.
Il Partito Democratico