Reschigna: il bilancio regionale è illegittimo

IL PD PRESENTA IN AULA LA PREGIUDIZIALE DI LEGITTIMITA’ SUL BILANCIO REGIONALE 2012

All’avvio della discussione sulla legge finanziaria 2012, il capogruppo regionale PD Aldo Reschigna ha presentato una pregiudiziale di legittimità sulla legge di bilancio su cui il Consiglio dovrà pronunciarsi.

“Questo bilancio non rispetta la legge che lo istituisce, là dove nell’articolo 10 afferma il principio della veridicità”, ha spiegato Reschigna. “Il documento contabile 2012 afferma un avanzo di oltre 159 milioni di euro nel 2011, che naturalmente impegna nei diversi capitoli di spesa, mentre le cifre sul rendiconto 2011 rese note dalla Giunta in Commissione parlano di un disavanzo 2011 di 484 milioni di euro. Come fa il disavanzo del consuntivo 2011 a trasformarsi in avanzo nel preventivo 2012?”.

Il capogruppo PD ha anche criticato la scelta di coprire le nuove spese derivanti dagli ultimi emendamenti Pdl approvati in Commissione, tra cui 20 milioni per il referendum sulla caccia, con l’accensione di nuovi mutui, quando “la stessa costituzione afferma che la spesa corrente non può essere ricoperta attraverso il ricorso all’indebitamento”.

Infine non risulta iscritta a bilancio la copertura per quota parte del disavanzo 2011.