Fondi per i piccoli Comuni, istruzioni per l’uso

Il “Programma 6.000 campanili” libera risorse per 100milioni di euro a favore dei piccoli Comuni. Un intervento avviato con il Decreto del Fare dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e sostenuto anche attraverso la Legge di stabilità con cui il Governo si è impegnato a stanziare ulteriori 50milioni di euro per finanziare altri 60 progetti oltre ai 115 già inseriti in graduatoria.

Tra i Comuni che intercettano i fondi anche Biandrate (548mila euro) e Caltignaga (835mila euro) sul territorio novarese. «Buone notizie – spiega la Senatrice democratica, elena Ferrara – considerato che le risorse in questione consentiranno di rilanciare l’economia locale in comunità sotto i cinquemila abitanti, con evidenti ricadute occupazionali e di riqualificazione del territorio».

Un programma che sarà replicato anche nel 2014 e nel 2015. «Proprio in vista dei futuri stanziamenti – aggiunge la Senatrice – ritengo si debbano migliorare i criteri di assegnazione dei fondi. Questa prima tornata, di fatto, si basava sulla modalità del “chi prima arriva vince” con una meccanismo di riequilibrio territoriale inserito nel bando. Una scelta che consente una rapida liquidazione dei fondi a disposizione del Ministero ma che deve essere migliorata secondo principi di equità per evitare discriminazioni dovute a mere questioni di carattere informatico».

«In questo senso – conclude Ferrara – avevo già  avuto modo di commentare il problema con i rappresentati dei Comuni del territorio. Molte amministrazioni hanno prodotto progetti di qualità che assicurano importanti ricadute. Auspico che possano rientrare nel prossimo stanziamento di 50milioni di euro già approvato dal governo.

Clicca qui per la lista dei progetti finanziati.