Dopo tre anni di sofferenze il Compagno “Pizzi” ci ha lasciato

998154_10201609933833454_1053975880_n

 

Di Domenico Pezzimenti non possiamo che avere ricordi positivi, indipendentemente dalle eventuali diverse analisi sui singoli fatti politici dentro e fuori il Partito.

 

Di animo era forte e gentile, un ragionatore che andava subito al sodo delle questioni e su quelle chiedeva il confronto, senza fumisterie di sorta.

 

Un Compagno sincero che ti parlava senza secondi fini. Un operaio arrivato a Novara dalla natia Calabria per lavoro che sentiva la necessità di presentarsi subito presso la sede novarese del suo Partito del tempo, il PCI, e chiedere al giovane funzionario che lo accoglieva in cosa potesse essere utile.

 

Quel giovane (allora) funzionario ero io e da allora si era instaurato un reciproco rapporto di rispetto e di amicizia, oserei dire d’affetto perché al “Pizzi” non si poteva non volere bene, a prescindere.

 

Altri tempi. Altri modi di concepire la politica ed i rapporti umani dentro ad un partito.

 

E tanto è stato chiesto e tanto ha dato il “Pizzi” sia sul luogo di lavoro che nel Partito e nelle varie Istituzioni cui venne nominato.

 

E di questo dobbiamo essergli grati e riconoscenti.

 

E’ sempre stato coerente con i suoi ideali e non li ha mai rinnegati nei vari passaggi politici ed organizzativi che la sinistra ha compiuto in questi anni, sino alla formazione del Partito Democratico.

 

Coerenza delle idee e disponibilità verso le esigenze del Partito è stato il motto iscritto nel suo blasone di militante critico.

 

Di questi militanti critici, ma coerenti e disponibili avremmo oggi sempre di più bisogno.

Uno, purtroppo, ci ha lasciati: il “Pizzi”.

 

Onore al Compagno Domenico Pezzimenti.

 

 

I funerali si svolgeranno domani, sabato 8 aprile 2017 alle ore 10,30 presso la chiesa di San Martino a Novara.