CONVEGNO “RIPARARE, RESTITUIRE, TRASFORMARE: 20 ANNI DI GIUSTIZIA RIPARATIVA IN PIEMONTE”

Ferrari: “Questa giornata rappresenta un importante momento formativo e di confronto sul tema

della Giustizia Riparativa”

Venerdì 18 marzo 2016, presso la Sala Convegni dell’Agenzia Territoriale per la Casa – Corso

Dante Alighieri, 14, a Torino, dalle ore 8,30 alle ore 16,30, si svolgerà il Convegno “Riparare,

Restituire, Trasformare: 20 anni di giustizia riparativa in Piemonte”, al quale interverranno, tra

gli altri, l’Assessore regionale alle Politiche sociali, alla Famiglia e alla Casa, Augusto Ferrari,

il Capo del Dipartimento per la Giustizia minorile e di Comunità, Francesco Cascini, il

Direttore del centro per la Giustizia Minorile, Antonio Pappalardo, il Vice Sindaco del

Comune di Torino, Elide Tisi, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori,

Anna Maria Baldelli, il Presidente del Tribunale per i minorenni del Piemonte e della Valle

d’Aosta Stefano Scovazzo.

“Questa giornata – ha spiegato l’Assessore Ferrari – vuole rappresentare un importante momento

formativo e di confronto sul tema della Giustizia riparativa nella nostra regione. Il Progetto

Riparazione è rivolto ai minori sottoposti a provvedimenti penali ed è stato approvato, per la prima

volta, nel 1994 ed attuato, in fase sperimentale, in nove zone per essere, successivamente, esteso a

tutto il territorio regionale. Il Progetto Riparazione si articola in due tipi di interventi: quelli

finalizzati all’inserimento dei minori in attività di utilità sociale, sulla base di proposte elaborate

dai Soggetti gestori delle funzioni socio-assistenziali, in collaborazione con l’Autorità Giudiziaria

ed i Servizi minorili del Ministero della Giustizia, avvalendosi di risorse presenti sui rispettivi

territori e le attività di mediazione per la riconciliazione con la vittima del reato e per la riduzione

del danno, assicurate dal Centro per la Mediazione, del quale è titolare il Comune di Torino”.

“Tenuto conto dell’esperienza positiva di questi anni – ha concluso Ferrari – abbiamo ritenuto

opportuno garantire la prosecuzione degli interventi di giustizia riparativa su tutto il territorio

della nostra regione, attraverso la stipula di un Protocollo d’Intesa, sottoscritto nel giugno 2015,

aggiornato tenendo conto degli esiti del Progetto Riparazione ed integrato con le nuove Linee

Guida in materia di Giustizia riparativa, elaborate dall’apposito gruppo di lavoro della

Sottocommissione Tecnica Minorile”.