In riferimento al dibattito relativo alla Città della Salute riportiamo di seguito il contributo dellaSenatrice Elena Ferrara.


«La situazione della Sanità inPiemonte è figlia di responsabilità precise. Basta solo ricordare il valzer degli assessori competenti nell’ultimo quinquennio che dicerto non ha favorito l’iter, di per sé complesso, per la realizzazione del nuovo polo novarese e, più in generale, lagestione dell’intero sistema sanitario», commenta la Senatrice Elena Ferrara.

«Per questo motivo – prosegue la parlamentare novarese – mi meravigliano le prese di posizione dell’ex Presidente della Provincia di Novara Diego Sozzani e, soprattutto, dell’ex assessore al Bilancio della Regione Piemonte,Gilberto Picchetto: se hanno qualche rimostranza la rivolgano a Roberto Cota e ai loro colleghi di partito, gli stessi che hannoamministrato la Regione fino a pochi mesi fa».

Ora bisogna guardare avanti. «Il Presidente Sergio Chiamparino, con l’assessore alla Sanità Antonio Saitta e i rappresentanti novaresi che hanno davvero a cuore ilterritorio – spiega Elena Ferrara – avranno il compito di recuperare la giusta credibilità dell’istituzione regionale e riorganizzareradicalmente la rete ospedaliera secondo i criteri che proprio il Presidente ha delineato nei giorni scorsi».

«Da parte mia – conclude la SenatriceFerrara – assicuro il pieno sostegno al nuovo percorso. La Città della Salute è attesa da tempo a Novara: un struttura d’eccellenzaper il servizio sanitario e per la valorizzazione del polo universitario».

Senatrice Elena Ferrara