Manica: lo Sport

Manica: l’impegno da Assessore allo Sport

Da alcuni anni, ormai, il Piemonte Olimpico e Paralimpico si è candidato a diventare un laboratorio permanente delle politiche sportive.

Gli investimenti sul settore sportivo sono stati senza precedenti: in tutto più di 115 milioni di euro per eventi sportivi, impiantistica e promozione delle attività  fisico-motorie. Di questi oltre 7 milioni di euro sono stati destinati alla provincia di Novara per sostenere 300 progetti.

La Regione si è posta l’obiettivo di accrescere la pratica sportiva di base, che, purtroppo preme ricordarlo, è in Italia tra le più basse d’Europa.

 

Presentazione libro su Marcella Balconi

Venerdì 26 febbraio alle ore 15.00 a Romagnano Sesia presso il Centro Incontri di via Passerella 2. presentazione “Una vita in forma di dialogo. Marcella Balconi 1919-1999” Libro dedicato alla storia e alla memoria di Marcella Balconi, fortemente voluto dall’Istituto Storico della Resistenza e che ha goduto del pieno sostegno dell’Assessorato alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.  

Cattaneo sulla nuova legge per il patrimonio escursionistico

Il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato la legge “Recupero e valorizzazione del patrimonio escursionistico del Piemonte”.

“Il crescente interesse verso le attività escursionistiche e l’incremento dei frequentatori dei sentieri sul territorio montano piemontese rendono non solo opportuna, ma necessaria la creazione di una rete organizzativa dei percorsi segnalati e disponibili per la fruizione alpinistica, escursionistica o semplicemente turistica e con questa legge sarà possibile realizzare, recuperare, tutelare e valorizzare i percorsi escursionistici, le vie ferrate, i siti di arrampicata, prestando particolare attenzione all’individuazione degli interventi strutturali ed infrastrutturali che utilizzino tecniche a basso impatto ambientale ed all’allestimento di adeguata segnaletica che consenta un’agevole e sicura fruibilità dei percorsi”.

Cattaneo sulla legge sui servizi domiciliari

Il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato la legge “Servizi domiciliari per persone non autosufficienti”.

“Si tratta di una legge di grande rilevanza che favorisce la permanenza delle persone non autosufficienti presso il proprio domicilio, rendendo effettiva la possibilità per i cittadini e le loro famiglie di scegliere tra domiciliarità e residenzialità (l’inserimento in strutture sociosanitarie).
La non autosufficienza colpisce un numero sempre maggiore di cittadini e di famiglie e la promozione del benessere e della qualità della vita delle persone non autosufficienti è una priorità nella programmazione sanitaria e socio assistenziale della Regione ed era necessario giungere a una cornice legislativa unitaria che definisca con chiarezza la non autosufficienza, le prestazioni domiciliari e la condizione di assistente familiare”.
“Con questa normativa, che nasce dall’unificazione di diverse proposte di legge, vengono messi in rete i servizi domiciliari così da costruire un sistema organico di intervento.

Cattaneo sulla nuova legge di edilizia pubblica

Il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato il “Testo unico in materia di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata” (ERPS).
“Si tratta di un provvedimento di grande rilevanza che riforma organicamente e semplifica il panorama normativo in materia, disciplinando le modalità di assegnazione degli alloggi e del calcolo del relativo canone di locazione, l’ordinamento degli enti operanti in materia, la definizione dei criteri per l’alienazione del patrimonio. Dopo il Programma Casa e il Piano Casa, con l’adozione di questa legge la Regione conferma la particolare attenzione prestata all’emergenza abitativa e al diritto alla casa, in coerenza con quanto sancito dall’articolo 10 dello Statuto regionale, ovvero l’impegno a favorire l’accesso all’abitazione, a condizioni inferiori a quelle di mercato, a cittadini meno abbienti in modo da garantire loro una più elevata qualità della vita”.