Ballarè annuncia il progetto “NOVARA21”

“Piano per Novara fino al 2021”. Ballarè illustra ai giornalisti il suo progetto di città.
Si riporta il testo della conferenza stampa.

Quella che presentiamo oggi non e’ una ricandidatura (perché quella avverrà quando si
presenteranno le liste e il programma) e nemmeno una autocandidatura. Quello che presentiamo
oggi è il rilancio del progetto di cambiamento di Novara: un progetto nato nel 2011 e che ora vuole
portare la nostra città ad arrivare al 2021 trasformata e rilanciata.
Per questo progetto ho deciso di mettere la mia candidatura a disposizione delle forze politiche e
dei cittadini.

Il nostro progetto per Novara 21 ha tre linee guida: difesa, centrocampo e attacco.
LA DIFESA
In questi tre anni abbiamo vissuto l’esperienza del comune-famiglia, che difende i propri cittadini,
facendo anche barricate contro i tagli dell’Europa e dei Governi per garantire i servizi di cui i
cittadini hanno bisogno. Un lavoro ben fatto, se è vero che l’amplissimo riconoscimento di questo
lavoro ha portato all’elezione di Augusto Ferrari in Regione e alla sua nomina ad assessore. Il
nostro “modulo di gioco” è stato fatto proprio da Sergio Chiamparino e dalla nuova
amministrazione della Regione. Abbiamo lavorato in questo modo fin qui, vogliamo farlo fino alla
fine del mandato e per i successivi cinque anni.
Perché tutte le vittorie nascono da una buona difesa

IL CENTROCAMPO
L’esperienza che abbiamo maturato fin qui è anche quella del comune-manager, che ha saputo
governare il cambiamento della città, facendola diventare una sorpresa che vince gli stereotipi er
che sa fare gioco di contrasto alla con un modo nuovo di gestire e reinventare. Voglio ricordare
che in questi tre anni la nostra amministrazione ha saputo portare a compimento progetti strategici
di grandissima importanza, che cambieranno in meglio il volto di Novara. Progetti che mai nessuno
aveva avuto il coraggio e la capacità di affrontare, come la realizzazione di un’area industriale o la
grande riforma della sosta. E voglio ricordare anche che la nostra capacità di gestione ha
consentito alla città la possibilità di conservare elementi preziosi della vita cittadina (penso al
Coccia o allo Sporting) che la cattiva gestione passata avevano messo pensa temente a rischio e
che oggi sono risanati e rilanciati. Siamo stati in grado di mettere in campo queste capicità fin qui,
vogliamo farlo fino al 2016 e per i succesivi cinque anni
Nessun attaccante segna se non c’è chi crea gioco

L’ATTACCO
In questo triennio molto spesso ci siamo trovati ad avere difficoltà a “finalizzare” la nostra manovra
di gioco perché ci siamo trovati senza una “squadra” intorno. Penso alla distanza siderale con la
Regione di Cota, ai balbettii dei governi che si sono succeduti nel recente passato. Ora le condizioni cono cambiate. Novara ambisce ad essere un ponte tra il meglio del Piemonte di
Chiamparino e la Lombardia di Milano e dei sindaci innovatori. Novara gioca nella “nazionale” di
Renzi, insieme alle tante città italiane con cui possiamo e vogliamo costruire progetti di nuova
crescita e di rilancio.
Perché i goal che contano sono quelli che ti fanno vincere il campionato

Questo è lo schema di gioco. Questo schema è considerato quello vincente dall’allenatore che lo
ha costruito insieme alla squadra.
Allenatore che ora si mette a disposizione per rigiocare la partita delle elezioni del 2016 e rilanciare
il governo della città fino al 2021.
• Perché, come dimostra il risultato delle elezioni nella vicina Pavia, il sindaco che rispetta i
propri cittadini è quello che dà la priorità a loro e alla concretezza della realizzazione di un
progetto di cambiamento della città, e non al suo ruolo politico nazionale. Anzi, che, al
contrario, usa il suo ruolo nazionale solo per aiutare la sua città a realizzare il progetto.
• Perché i grandi cambiamenti non si realizzano in 3 anni e neanche in 5 e l’impegno assunto
da questa compagine politico amministrativa di rigenerare una città vincente obbliga
moralmente a confermare la disponibilità a dare tutto per arrivare a vedere i frutti del
progetto avviato e condividerne con i cittadini i benefici sociali ed economici
• Perché Novara in questi tra anni ha conquistato credibilità in Piemonte, nel Nord Italia e in
Europa dando un contributo importante sia politico che di spinta propulsiva a leader che
oggi guidano il Piemonte e l’Italia. Dal nostro neo presidente della Regione Chiamparino
con il nostro neo assessore regionale Ferrari, ai nostri rappresentanti in Europa (da
Mercedes Bresso ad Alessia Mosca), dal presidente di Anci Fassino al presidente del
consiglio Renzi..

CON QUESTA SQUADRA VALE LA PENA DI GIOCARE PER RILANCIARE NOVARA.

Io ci sono, sono pronto ad assumere questa responsabilità, e per questo mi metto a disposizione.