Arriva l’ecobonus per la bonifica dell’amianto di capannoni ed edifici pubblici

Forte segnale di attenzione del Governo in favore della salute e l’ambiente

«Grazie a un emendamento presentato ieri dal Governo al Collegato Ambientale sulle bonifiche di amianto viene introdotto, nel prossimo triennio, un credito di imposta del 50% per le imprese e un fondo per gli enti pubblici di 5 milioni e mezzo di euro nel 2015 e di circa 6 milioni nel 2016/2017 per incentivare le bonifiche dei capannoni industriali e degli edifici pubblici». Lo dice Fabrizio Barini, coordinatore provinciale degli Ecologisti Democratici.

Secondo la recente mappatura dell’amianto antropico in Piemonte effettuata da Arpa la provincia di Novara è al terzo posto per numero di coperture in cemento amianto. Oltre 19mila edifici, tra pubblici e privati, che contengono un materiale cancerogeno per l’uomo e bandito dal mercato da oltre 20 anni ma che continua a mietere vittime, soprattutto nella nostra regione.

«L’allarme amianto presso i locali di Viale Verdi del Liceo musicale di Novara – conclude Barini – è solo l’ultimo dei segnali che ci fanno capire quanto sia necessario un vasto programma di bonifica degli edifici pubblici a cominciare dalle scuole. La speranza è che questo stanziamento sia incrementato in futuro ma è un segnale chiaro e forte in favore della salute e dell’ambiente».

Novara, 25 marzo 2015